Portale Medica. La Malattia, I Sintomi, Il Trattamento
Principale » Salute » Nascite domestiche contro nascite ospedaliere

Nascite domestiche contro nascite ospedaliere

Perché alcune donne scelgono di nutrirsi a casa? E come si verifica un'esperienza di nascita a casa? Nyt & Sundt ha chiesto a un professionista privato in connessione con il regime di nascita della regione della Zelanda e una madre neonata che ha entrambi cercato di dare alla luce un ospedale e una casa per se stessa.

Newsletter nuova e sana
- Nuove conoscenze sulla tua salute -

Questo articolo è fatto per Assicurazione sanitaria "Danimarca". Fa parte della newsletter Nyt & Sundt, che è prodotta in collaborazione con health-root.
La newsletter è gratuita e viene pubblicata ogni trimestre per i membri della Danimarca,
Se sei iscritto
Puoi iscriverti
.

Un terzo di tutte le nascite in casa nel paese si trova nella regione della Zelanda perché esiste un regime speciale in cui la regione copre tutte le spese se si sceglie di andare a casa con un'ostetrica privata collegata allo schema. Dall'essere una pratica individuale nella vecchia Zelanda occidentale, iniziata nel 1991, lo schema si è sviluppato dal 2007 per funzionare in tutta la Zelanda. Oggi otto ostetriche stanno lavorando nello schema e trasportano circa 250 parti in casa all'anno. Una di queste ostetriche è Susanne Andersen. Scopre che quelli interni sono soprattutto donne che percepiscono una nascita come parte di una vita familiare naturale e non vogliono andare in ospedale perché collegano gli ospedali con la malattia.

"La maggior parte delle donne che scelgono di nutrirsi a casa in precedenza hanno avuto una nascita naturale e senza complicazioni in un ospedale: solo un quarto delle donne che scelgono di nutrirsi a casa sono primogenite. Molte donne pensano che si dovrebbe mostrare, che puoi nutrire senza stimolare la nascita con flebo vascolare o avere un sollievo dal dolore medico durante la nascita di un ospedale prima di poter scegliere un parto in casa.Tuttavia, questo non è perché tutte le donne hanno il diritto di scegliere di nutrirsi la loro casa ", dice Susanne Andersen, e continua:

"Il parto in casa è consigliato solo se sia la madre e il bambino sono sani e la cui nascita è prevista per procedere spontaneamente", dice Susanne Andersen, che crede anche che il basso numero di donne che scelgono nascite a casa anche perché molte donne non hanno pensato che è possibile nutrirsi a casa, tra le altre cose perché non sono informati dal loro medico di famiglia.

È la sua esperienza che anche le donne con brutte esperienze da precedenti ricoveri in ospedale che vivono in casa come donne con buone esperienze pensano che potrebbero anche aver vissuto a casa e poi scegliere di fare il prossimo tempo.

Maggiore responsabilità

Secondo Susanne Andersen, bisogna essere pronti ad assumersi la responsabilità per se stesso e la propria nascita se si sceglie di andare a casa.

"Bisogna essere pronti a partorire naturalmente, perché non siamo in grado di offrire l'anestesia epidurale o altra forma di medicina di sollievo dal dolore. Usiamo solo i metodi naturali, come l'agopuntura, massaggi e piscina nascita. Oltre la metà delle donne partoriscono in acqua che ha un buon effetto su madre e bambino Ci sono molte meno donne che si cibano di cibo negli ospedali.La spiegazione potrebbe essere che ci sono luoghi di nascita non alimentari e alcune ostetriche non sono al sicuro al cibo. stimolante calo, lei non può mentire nel cibo ", dice.

Annuncio (leggi sotto)

Lunghe visite a domicilio

Le ostetriche che sono affiliate al regime di nascita in casa nella regione della Zelanda, visitano la casa incinta durante tutta la gravidanza per preparare la donna a ciò che sta per accadere e assicurarsi che tutto sia come dovrebbe essere. In genere viene spesa un'ora per ogni visita, quindi c'è pace e buon tempo per creare fiducia e conoscersi. Le ostetriche vengono in gruppi di due, quindi la donna incinta conosce entrambe le ostetriche se è necessario cambiare l'ostetrica durante un parto perché si estingue. Tuttavia, è molto raro che il bambino viva più di un'ostetrica durante la nascita.

Buona conoscenza del corpo

"Uno dei maggiori vantaggi del parto in casa è che le donne sono in genere più preparate rispetto alle donne che partoriscono in ospedale perché ci concediamo un tempo migliore per il parto, pertanto non è necessario ricovero in ospedale e l'uso di stimolanti vascolari rimanere incinta quando le vene sono troppo deboli Se si va in ospedale, la preparazione alla nascita viene tagliata in molti luoghi e spesso non c'è tempo per approfondire.Cura prenatale si svolge anche spesso in tali forum che può essere difficile in quanto in stato di gravidanza per ottenere chiesto a tutte le domande che vuoi risposte a ", dice Susanne Andersen.

Secondo Susanne Andersen ottiene più della metà di tutte le madri per la prima volta in ospedale del lavoro che inducono goccia, in parte perché sono tesi e quindi spesso ricevere blocco epidurale, che elimina il dolore, ma anche spesso porta a contrazioni placarsi.

"Facciamo un sacco di imparare le donne incinte di usare il proprio corpo, mantenere sottile e in forma prima del parto. Pertanto, le madri di solito in sufficienti contatto con il corpo che è più facile da mangiare. Quando si partorire in Conosciuto e quindi sicuro, è anche più facile rilassarsi così la natura può passare il suo tempo ", dice Susanne Andersen.

Annuncio (leggi sotto)

Papà arriva più sul campo

Per il padre in attesa, è anche un vantaggio nutrirsi a casa.

"L'uomo sente che è più la sua nascita, poiché egli è molto di più di quando è a casa Egli trova più facile essere vicino alla sua donna Egli può fare quello che vuole durante il processo di nascita -.. Che può f. es. mangiare quando vuole, chiudendo il cane della coppia in giardino e nel complesso essere padroni in casa propria, e quindi una migliore maestro della sua donna. il parto in casa è una decisione che la coppia sono stati insieme, e quindi le opere anche loro insieme per il meglio possibile ", dice Susanne Andersen.

L'allattamento al seno funziona meglio

L'allattamento al seno è più facile da usare quando il parto avviene in casa dove c'è pace e dove l'ostetrica si recherà in visita più volte durante la prima settimana dopo la nascita. La madre appena nata può anche chiamare e prendere l'ostetrica se ha bisogno di orientamento. Pertanto, nel nostro sistema parto in casa non i neonati ricoverati in ospedale a causa di disidratazione e malnutrizione tra i bambini che nascono in casa. Essa si verifica più frequentemente quando il bambino è nato in ospedale, perché molti ospedali invio di madre e bambino a casa subito dopo la nascita, e può richiedere fino a una settimana prima che lei è visitata da un professionista sanitario per un consiglio su problemi legati all'allattamento al seno.

Annuncio (leggi sotto)

Prendi i trasferimenti in ospedale

Molti deselezionare incinta un parto in casa perché hanno paura di essere troppo lontano dall'ospedale, se succede qualcosa durante il parto, che richiedono un trattamento in un ospedale. Ma questa preoccupazione sembra Susanne Andersen alcuna ragione, perché il trattamento medico è di solito richiesto solo quando si è già intervenuto in un parto naturale mettendo nascita iniziato con goccia del lavoro che inducono o fornendo assistenza medica.

"Quando partorire in casa, è stato controllato e dichiarato sano abbastanza per dare alla luce naturale, quindi è raro che si sarà trasferito in un ospedale. Questo è finalmente spostato, accade nel tempo, che si può facilmente arrivare, perché l'ostetrica, al minimo sospetto qualcosa è sbagliato, prendere il parto in ospedale. Spesso si nutre ancora la trasferito totalmente semplice ", dice Susanne Andersen.

Nato a casa la terza volta

Lykke Iversen è 35 ed è nato nel 2005 presso Agnes Hvidovre ospedale, Asger nel 2007 Naestved ospedale. Alma è nata a casa il 15 settembre 2011.

Lykke Iversen è nata naturalmente senza antidolorifici le prime due volte, quindi si sentiva a suo agio nel provare a tornare a casa per la terza volta. Ha scelto un parto in casa perché aveva sentito molto bene questo modo di nutrirsi dai suoi vicini che lo avevano provato. Per esperienza, sapeva che sarebbe stata rimandata a casa subito dopo la nascita, quindi perché non mangiare a casa?

"Già durante la gravidanza, ho capito che era la scelta giusta, perché ho costruito una buona fiducia nel levatrice, che è venuto a visitare la mia casa al fine di garantire che la gravidanza è andato come dovrebbe e di prepararsi per la nascita. Dalle mie gravidanze precedenti, ricordo che le consultazioni sono durate più di 20 minuti e quindi è stato bello sentire che il sistema casa natale era tempo per la contemplazione silenziosa in trattative con la levatrice ", dice Lykke Iversen.

Una nascita tutta naturale

La nascita a casa di Lykke Iversen è iniziata dal fatto che l'acqua scorreva senza che venissero le vene. Le ostetriche sono venuti al mattino e hanno cercato di ottenere le contrazioni, mantenendo una grande sciarpa intorno ai fianchi di Lykke Iversen e oscillare intorno a lei tenendo le estremità sciarpa. Rebosa è chiamato questo modo naturale di arrivare alla nascita cercando di spingere la testa del bambino giù per il bacino. Dopo una bella passeggiata e un solco c'erano delle vene irregolari, e la levatrice tornò di sera. Quando i suoi due figli hanno cenato ed è stato messo a letto, ha ottenuto levatrice stimolato contrazioni ruotando la testa del bambino, quindi è stato un passaggio parto più facile. Adesso vengono le piume regolari. La stessa ostetrica rimase a Lykke Iversen, fino alla nascita di Alma.

"Ho fatto una caverna nel mio ufficio con le candele e ho messo la mia musica preferita.Mi ero assicurato che il mio amico fosse presente, così che potesse prendersi cura dei nostri figli. Durante la mia nascita, i miei figli dormivano, e mio marito, la mia ragazza, la levatrice e la levatrice erano presenti. Dopo la nascita, significava anche molto stare a casa sua, perché la neonata Alma poteva distendersi per la maggior parte del tempo ed era incredibile che i bambini potessero svegliarsi la mattina dopo e vedere la loro nuova sorella subito ", dice Lykke Iversen.

Rispetto alle altre due nascite, Lykke Iversen preferisce la nascita a casa, soprattutto perché lei potrebbe muoversi liberamente durante la nascita. Il primo parto si fermò e Lykke Iversen dovette avere uno stimolo vascolare e quindi doveva essere monitorato senza lasciare il letto. La seconda volta, non ricevette flebo vascolare o antidolorifico, ma dovette tornare a letto perché voleva monitorare il battito del cuore e le vene del bambino con CTG.

"Alla nascita casa levatrice ascoltato con tubi per il battito cardiaco del bambino. Ho avuto una completamente diversa sensualità di quello che è successo. Riuscivo a concentrarmi molto meglio di partorire a casa, e ho sentito il mio corpo in un modo completamente diverso e più intenso. Ho controllato nato completamente e anche sperimentando con la mia tecnica di respirazione lungo la strada, ho preso la piena responsabilità della mia nascita, gli altri erano ospiti, penso che sia premuroso che quando la natura è autorizzata a fare a modo suo, lo farà da sola. "dice Lykke Iversen.

Altre informazioni sulla nascita a casa:

  • Home Birth System Zealand (// / nofollow)

  • Midwifery Today (// / nofollow) (sito americano con molti ottimi consigli)

  • Ina May Gaskin: "Ina May's Guide to Childbirth", Bantam Books.

  • Janet Balaskas: "Nascita attiva, esercizi di gravidanza e posizioni di nascita naturali", Borgen.

  • Kim Andrea Brofeldt et al.: "Il libro della nascita di casa", Lindhardt e Ringhof.
  • Kerstin Uvnäs Moberg: "Relax, calma e tatto", Academic Publishing.


Se Ti È Piaciuto Il Nostro Articolo E Si, Hanno Qualcosa Da Aggiungere, Condividere I Tuoi Pensieri. E 'Molto Importante Conoscere La Vostra Opinione!

Aggiungi Un Commento